Jackpot

Quando Jerry si fermò nel piazzale con il suo furgoncino dei surgelati, la vecchietta lo stava già attendendo alla finestra. Lo salutò con un gesto timido della mano, sorridendo con l'ultimo dente rimasto. «Sei in ritardo, giovanotto. Adesso non ho tempo per scendere» disse dispiaciuta, dando rapide occhiate all'interno della casa. Jerry scese dal veicolo, … Continua a leggere Jackpot