Jackpot

Quando Jerry si fermò nel piazzale con il suo furgoncino dei surgelati, la vecchietta lo stava già attendendo alla finestra. Lo salutò con un gesto timido della mano, sorridendo con l'ultimo dente rimasto. «Sei in ritardo, giovanotto. Adesso non ho tempo per scendere» disse dispiaciuta, dando rapide occhiate all'interno della casa. Jerry scese dal veicolo, … Continua a leggere Jackpot

Soltanto mio

SOLTANTO MIOdi Gabriele Dolzadelli «Quanto mi ami?» gli chiese lei, sdraiata al suo fianco.«Non saprei. Vuoi un'unita di misura?» rispose lui.«Sei proprio stupido. Basterebbe poco per farmi contenta. Non ci vuole niente a dire le parole giuste.»«Ok, tanto, va bene? Ti amo tanto, anzi, no, tantissimo. Ora sei contenta?»«E quanto sono bella?»«Tantissimo. Amore, sei la … Continua a leggere Soltanto mio

La soluzione migliore

«Quindi mi sta dicendo che è pronta?»Larry White era il maggior azionista della PentaCar, la società con maggior liquidità nel campo automobilistico: il target primario che Wilson voleva raggiungere. Non a caso aveva deciso di dirigersi al parcheggio sotterraneo con lui, riservandogli un viaggio per due in ascensore.«Per essere pronta è pronta, signor White. Abbiamo … Continua a leggere La soluzione migliore

Le cose importanti

Le cose importantidi Gabriele Dolzadelli «Come sarebbe a dire che non ti ricordi?» Giada non poteva crederci. Per una volta che chiedeva un favore a suo fratello, questi si dimostrava il solito irresponsabile. «Gli hai dato da mangiare o no?»Kevin fissò il gatto rosso che, in tutta risposta, cominciò a tossicchiare, sputacchiando palline di pelo.«Non … Continua a leggere Le cose importanti

Ispirazione VS Tracce imposte

Una delle difficoltà che ho sempre avuto nello scrivere è quella di imporre alla mia mente una certa tematica, una storia o perfino un obiettivo. Me ne sono reso conto nel corso del tempo. Mi è capitato che alcune persone associassero l'essere scrittore alla capacità di esserlo in qualunque ambito e circostanza. Le frasi erano … Continua a leggere Ispirazione VS Tracce imposte

Racconto: L’imbucato

“Ristorante Bellavista? Hanno pensato in grande!” esclamò Giada mentre accostava davanti all'ingresso della struttura. “Le apparenze ingannano. Hanno riservato solo un piano. Se non sbaglio, quello di sotto.” Gianluca si guardò nello specchietto e si aggiustò la cravatta bordeaux e le asole della giacca del completo. Diede un bacio sulle labbra a sua moglie e … Continua a leggere Racconto: L’imbucato

Racconto: “L’ultimo fiore”

Ogni tanto, nel silenzio della notte, le sembrava di sentire un fugace ronzio. Era stato un sogno? Semplice suggestione? Iris non lo sapeva e credeva d'impazzire. Erano giorni che camminava verso nord. Un commerciante che si era perso in una tempesta di sabbia aveva giurato di essersi imbattuto in una pianura rigogliosa e di aver … Continua a leggere Racconto: “L’ultimo fiore”

Racconto “A casa loro”, di Gabriele Dolzadelli

Dalla vetrata del ristorante si poteva vedere il porto. Si riusciva a vedere meglio quello che la calca di giornalisti non riusciva a raggiungere per via delle transenne. «Dicono che li rimanderanno indietro.» Jessica stava masticando ancora la cotoletta e non sembrava attratta dalla vista del barcone e dei profughi. «Se sono riusciti a fare … Continua a leggere Racconto “A casa loro”, di Gabriele Dolzadelli