Ho letto Clinamen, di Sara Gavioli

Era il 2018 e a Libri in Baia (Sestri Levante) tenni una conferenza con la carissima amica Sara Gavioli circa l’autopubblicazione. Mi viene da sorridere, pensando al passato. Soprattutto per come le strade delle persone siano imprevedibili.

All’epoca, io avevo autoprodotto la saga Jolly Roger e avevo in mente un nuovo progetto, sempre da self (quello che poi sarebbe divenuto Backup). Sara, al contrario, aveva pubblicato Un certo tipo di tristezza con l’editore Inspired Digital Publishing ed era rappresentata da un’agenzia per cercare una casa ad altri suoi romanzi. Oggi, a distanza di più di due anni, ci ritroviamo con me che ho lasciato temporaneamente il self per l’editoria (pubblicando L’uomo senza epilogo con Augh Edizioni) e lei che autopubblica Clinamen. Il fatto che entrambi stiamo avendo ottimi risultati dalle nostre scelte, indica come self e editoria non siano nemici e che entrambe le strade possono dare molte soddisfazioni. Ogni storia, ogni romanzo, ogni circostanza, è a sé. Ogni autore deve solo capire quale sia la soluzione migliore, in quel dato momento, per il proprio percorso letterario.

Tornando a Clinamen, Sara entra a gamba tesa nell’autoeditoria nel migliore dei modi. Lo fa con un prodotto ben confezionato, dall’ottima grafica di copertina e dal contenuto curato e professionale. Per chi la conosce, magari seguendola su Instagram o su YouTube nei suoi ottimi video sulla scrittura e l’editoria, non ci si poteva aspettare altro.

Qui di seguito vi copio la trama:

Intorno c’è Milano, al centro lei. Sospesa tra il passato, distante ma ancora significativo, e il futuro che sembra non decidersi ad arrivare, osserva quella città piena di occasioni, così diversa dalla Sicilia che continua a richiamarla indietro. E mentre, come tutti, muove i primi passi in cerca di uno spazio nel mondo, le scorre attorno l’umanità che sussurra piccole storie quotidiane. C’è la voce dell’uomo gentile dietro il muro, c’è il vecchietto incontrato in ascensore o la donna che beve birra alla fermata del tram. C’è la madre, rimasta su una poltrona nella vecchia casa, e poi un ragazzo, l’unico con cui si può parlare davvero. Ci sono progetti e speranze, e c’è soprattutto la domanda fatta da quel padre che non c’è più: cosa sei, cosa sarai?

Clinamen si presenta come una sorta di romanzo di formazione, psicologico e intimistico. Si vivono le paure della protagonista che ben rispecchiano quelle di una generazione priva di certezze, senza prospettive per il futuro. C’è un vivere alla giornata, l’affrontare con coraggio le sfide lavorative, le decisioni riguardanti i legami affettivi, la ricerca di un proprio posto nel mondo. Forse è una storia che non appassionerà i ricercatori dell’alta tensione, dei cliffhanger o dei colpi di scena, ma di certo permette a tutti quanti di poter vivere con intensità delle emozioni condivisibili, attraverso una scrittura chirurgica e impattante.

La lettura è difatti agevolata dalla brevità dei capitoli (100 in tutto) che riescono a racchiudere delle mini-storie o piccoli frammenti apprezzabili anche singolarmente. Nell’insieme, il puzzle riesce alla perfezione, dando immensa profondità alla protagonista, strappando anche sorrisi e risate attraverso una Milano bizzarra fatta di personaggi bizzarri incontrati lungo il cammino.

Non posso che consigliarne la lettura, non solo a chi vuole trovare un buon libro, ma anche a tutti gli scrittori che vogliono trovare una buona penna da cui poter imparare ottime tecniche narrative.

Vi segnalo anche il nuovo romanzo di Sara, Miasma, appena uscito e già ordinabile su Amazon.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...