Il mondo dei Booktubers.

Buongiorno amici lettori.

Torno dopo un paio di giorni di pausa in cui mi sono dedicato a pieno regime all’editing finale del quarto volume della saga “Jolly Roger”, ossia: “La torre del ribelle”. Ormai siamo agli sgoccioli con la pubblicazione e manca solo la copertina, quindi si sta lavorando sugli ultimi dettagli.

A parte questo, come state? Oggi volevo parlarvi di un mezzo che può risultare molto utile agli scrittori emergenti, così come a chi è appassionato di lettura. Sto parlando dei BookTubers. Cosa sono, o meglio, chi sono?

La parola Booktuber nasce da altre due, ossia Book (libro) e Tube (You Tube). In poche parole, si tratta di persone che hanno un canale You Tube in cui si chiacchiera di libri.

Seppur non siano tantissimi, si parla comunque di decine e decine di canali attivi. Probabilmente si raggiunge anche il centinaio. Per la maggiorparte appartengono a giovani ragazzi che pubblicano più o meno regolarmente, proponendo:

  1. recensioni, dove esprimono il proprio parere soggettivo in merito a un’opera da loro letta;
  2. book haul, ossia un riassunto dei libri acquistati in un dato periodo;
  3. wrap up, ossia un riassunto dei libri letti durante il mese;
  4. book tag, ossia una serie di domande riguardanti il mondo dei libri a cui la persona deve rispondere.

Chiaramente, ogni booktuber personalizza il proprio canale a suo piacimento e possono inserire anche ulteriori rubriche, ma generalmente sono queste quelle che vanno per la maggiore.

Ci sono canali che hanno a video una cinquantina di visualizzazioni, così come altri che riescono ad arrivare a 400/500 e alcuni (pochi) che riescono con regolarità a superare il migliaio.

Mi approcciai a quest’ambiente poco dopo la pubblicazione del mio primo romanzo (La terra di nessuno), conoscendo Denise Atzori, alias Ielenia, del canale “Chiacchiere Letterarie” (che potete visitare da questo link). Denise fu molto lieta di leggere il mio romanzo, anche se autopubblicato, e si propose di fare una recensione sul suo spazio virtuale. Dopo aver visto la visibilità ottenuta attraverso questo mezzo, mi sono impegnato a contattare molte altre persone con canali simili e da lì sono nate numerose recensioni, tanto che il titolo del romanzo ha iniziato a divenire noto fra di loro e alcune persone a cui scrissi già sapevano di cosa si trattava. Ad oggi, ci sono infatti 20 recensioni su You Tube solo del primo volume della saga.

Questo non mi ha solo aiutato con le vendite, ma mi ha anche dato l’incoraggiamento necessario, attraverso un riscontro immediato sul lettore, per poter andare avanti e continuare con la mia passione.

Devo ammettere di essermi sorpreso quando ho scoperto che pochissimi autori self si sono avvalsi di questo strumento. A mio avviso, se vogliono farsi conoscere e sono disposti a mettersi in gioco di fronte a qualsiasi giudizio possano ottenere, è qualcosa che bisogna assolutamente provare.

Sotto vi metto i link di alcune recensioni ottenute e ai relativi canali, per chi fosse interessato. Se vi piacciono i contenuti, schiacciate sul tasto “iscriviti”, così da sostenerli.

Al prossimo post!

Piovono Giuggiole

Anneinthebed

Passione Retorica

Stefania Crepaldi

Chibiistheway

Il filo di Arianna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...